We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. Read more…
Centro Studi Universitario DiVi - per i Diritti e la Vita Indipendente

Centro Studi Universitario DiVi - per i Diritti e la Vita Indipendente

via Gaudenzio Ferrari, 9, Turin, 10124, Italy

Get Directions

Add phone number

Work hours Add information
About Consideriamo la persona con disabilità non un soggetto genericamente “fragile” ma un cittadino titolare di tutti diritti, come l'autodeterminarsi.
Centro Studi Universitario DiVi - per i Diritti e la Vita Indipendente cover
Mission - intraprende percorsi di ricerca finalizzati al perfezionamento, all’innovazione ed all’attuazione dei modelli di deistituzionazione, promozione dei diritti e capacitazione con un focus particolare sull’esperienza delle persone con disabilità e delle loro famiglie. In questo senso, particolare attenzione viene dedicata alla sperimentazione pilota di percorsi di vita indipendente e piena cittadinanza, in attuazione dell’articolo 19 della Convenzione ONU.

- attiva percorsi formativi e cicli di didattica avanzata in collaborazione con enti pubblici, associazioni e organizzazioni della società civile finalizzati a diffondere, attraverso la condivisione di risultati di sperimentazioni ed analisi multilivello, l’approccio pedagogico della costruzione collegiale del progetto, basata sulle pratiche dialogiche e sul niente per noi senza di noi.

- fornisce supporto scientifico e tecnico ai servizi pubblici ed alle organizzazioni che intendono innovare sul piano organizzativo, delle politiche e degli approcci pedagogici al fine di garantire un più ampio accesso ai diritti

- mira a costruire e consolidare una rete interdisciplinare ed interistituzionale che coinvolga enti pubblici, associazioni, organizzazioni di promozione dei diritti, centri scientifici di altre università o afferenti ad altre organizzazioni su specifici progetti attinenti alle aree di lavoro del Centro
Description Il Centro Studi DiVi nasce nel 2016 all’interno di CIRCE (Centro Interdipartimentale di Ricerca sulla Comunicazione) dell’Università di Torino. Il Centro è attivo nel campo della promozione di esperienze di ricerca, di pratiche sociali e politiche basati sul modello dei diritti arricchito da elementi mutuati dal capability approach di Amartya Sen. La prospettiva è quella di considerare la persona con disabilità non un soggetto genericamente “fragile” ma un cittadino titolare di tutti diritti, tra i quali quello di autodeterminarsi. In quest’ottica e con lo sfondo della Convenzione ONU per i diritti delle persone con disabilità, il compito dell’operatore, dell’amministratore, del legislatore diviene quello di mettere a disposizione la propria competenza per garantire l’esigibilità dei diritti civili e sociali a tutti i cittadini, indipendentemente dalle loro caratteristiche.