We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. Read more…
Città di Mondovì

Città di Mondovì

Corso Statuto, 15, Mondovì, 12084, Italy

Get Directions

0174559211

Categories
Now CLOSED
Work hours
MO closed SA 08:30 – 12:30
TU 08:30 – 12:30 SU closed
WE 08:30 – 12:30
TH 08:30 – 12:30
FR 08:30 – 12:30
About Pagina ufficiale della Città di Mondovì
Città di Mondovì cover
Mission PAGINA ISTITUZIONALE DEL COMUNE SU FACEBOOK
POLICY

Art. 1 - Oggetto e obiettivo del servizio
Il Comune di Mondovì riconosce Internet quale strumento fondamentale per raggiungere obiettivi di maggior trasparenza sull'attività e maggior coinvolgimento dei cittadini nella vita sociale, politica ed istituzionale.
L'Amministrazione Comunale ritiene quindi utile attivare degli strumenti di comunicazione e di relazione tra istituzioni e cittadini che possano facilitare il passaggio reciproco di informazioni per migliorare la qualità dei servizi offerti.
Il presente documento disciplina, pertanto, la gestione ed il funzionamento in via sperimentale della pagina istituzionale del Comune di Mondovì sul social-network "Facebook", definendo le modalità di pubblicazione e di accesso ad ogni informazione in esso contenuta.
L'Amministrazione Comunale pubblica la propria pagina istituzionale su Facebook al seguente indirizzo web www.facebook.com/cittadimondovi fondamentale per la promozione delle notizie, delle iniziative e dell'immagine del territorio.
La pagina istituzionale del Comune di Mondovì su Facebook è una risorsa che deve essere utilizzata in coerenza con le funzioni e gli obiettivi fondamentali dell'Ente ed è da intendersi, accanto al sito ufficiale, come un'interfaccia complementare ai tradizionali strumenti di comunicazione, attivata per migliorare l'efficacia e la tempestività dell'informazione nonché la partecipazione dei cittadini.
La seguente policy è pubblicata sulla pagina Facebook del Comune e sul sito internet www.comune.mondovi.cn.it . L'adesione alla pagina comporta l'automatica accettazione delle presenti linee guida oltre a quelle generali della piattaforma consultabili al seguente link https://www.facebook.com/legal/terms.

Art. 2 - Motivazioni di una scelta
Le motivazioni pratiche perché la Pubblica Amministrazione abbracci questi nuovi modelli di comunicazione sono le seguenti:
- fornire un ambiente informale al fine di facilitare la circolazione del
Description Il suo “vago declivio” colpì la sensibilità di Giosuè Carducci che la eternò nella lirica dedicata al “Piemonte”: fondata nel 1198, Mondovì deve il suo nome al nucleo abitativo originario, sulla collina di Piazza, il "Mont ëd Vi", appunto, cioè "il monte di Vico"; Mons Vici, in latino.
Torri, palazzi nobiliari e chiese donano al suo profillo un tratto inconfondibile e raccontano una storia che sfiora dieci secoli. E’ la città indomita della dominazione angioina, delle guerre del sale, della conquista Napoleonica, insignita della Medaglia di Bronzo al Valor Militare per i sacrifici subiti della popolazione e per la sua attività nella Resistenza partigiana durante la Seconda guerra mondiale. Ma è anche città degli studi, sede dell’Università nel ‘500, del primo libro a stampa del Piemonte (1472). Ha dato i natali ad uomini illustri come Giovanni Giolitti, altri ne ha visti lavorare ai suoi monumenti e chiese, come il pittore Andrea Pozzo, cui si deve il complesso di affreschi della Chiesa della Missione, e Francesco Gallo, architetto della Cattedrale di San Donato .
Sviluppata su tre livelli, la città si distingue nei quartieri storici di Piazza, Breo con Pian della Valle, Carassone, Borgato e Rinchiuso ed Altipiano-Ferrone. E conta ben dieci frazioni limitrofe: Breolungi, Gratteria, Merlo, Pascomonti, Pogliola, Rifreddo, San Biagio, San Giovanni dei Govoni, San Quintino, Sant'Anna Avagnina.
Ai visitatori offre i musei della Stampa e della Ceramica. Ma anche palazzi nobiliari e chiese di grande valore: la torre civica del Belvedere, le mura medievali, le chiese di santa Chiara e della Misericordia, la settecentesca sinagoga, il Vescovado. Poi l'antico ospedale di Santa Croce, la manierista Casa Jacod, il Palazzo dei Bressani, quello del governatore e quello di città, Palazzo Fauzone, la cappella di San Rocco delle Carceri e la porta di Carassone. Da visitare anche l'antico Teatro della città, situato in Via delle Scuole ed il ciclo di meridiane sulla facciata del tri
Founded 1198

Similar places nearby