We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. Read more…
Friday
13
APR

Picasso e la quarta dimensione

20:30
23:30
Vallisa Cultura Onlus
Event organized by Vallisa Cultura Onlus

Get Directions

Category
#var:page_name# cover

“Picasso e la quarta dimensione”
con Miguel Gomez, Stefano Del Sole al vibrafono e Pierpaolo EFFE

- ARTE A SANTA TERESA, a cura di Miguel Gomez - 🎨
📍 S. Teresa dei Maschi | Venerdì 13 aprile 2018 - h. 20.30

All’inizio del Novecento, sale alla ribalta il genio artistico di un uomo: Pablo Picasso, che rivoluziona decisamente lo stile pittorico del suo tempo. (...) Ciò demolisce di fatto il principio fondamentale della prospettiva: l’unicità del punto di vista, che imponeva al pittore di guardare solo ad alcune facce della realtà. Per rappresentare visivamente “l’essenza” del reale, sarà dunque necessario scomporlo e ricomporlo accostando tutte le facce e superfici contemporaneamente, questo processo porta alla scoperta della “quarta dimensione”, che assume un significato non solo volumetrico-spaziale, ma anche temporale.

_ _ _

Con Miguel Gomez performance artistiche di grande suggestione. Un viaggio tra video-art, pittura, musica e teatro: l'arte si ibrida e si contamina. Per ritornare ad ammirare...

_ _ _ _

Ticket:

🎨 ARTE c/o Santa Teresa dei Maschi - inizio ore 20.30

Costo: 5,00 €

Info:

Vallisa 📞 337832542

_ _ _ _

BIO

🔹 Miguel Gomez già da piccolo conosce e frequenta gli atelier di Pablo Picasso e Bernard Buffet. Ma è l'incontro con Salvador Dalì che segnerà definitivamente la strada di Miguel Gomez, avvicinandolo all'arte in tutte le sue forme ed espressioni. Frequenta il liceo artistico a Bari e a 19 anni, per circa un anno, gira l'Europa come artista di strada. Rientra in Italia e frequenta l'Accademia di Torino. Dal 1987 al 1994 si dedica all'incisione collaborando con artisti quali Emilio Greco, Aligi Sassu, Renzo Vespignani, Enrico Baj. Dal 1994 si dedica alla ricerca di nuove espressioni artistiche e dal 2009, oltre che con la pittura, Miguel Gomez si esprime attraverso la body art, la performance art, la video art e installazioni. Nel 2013 collabora, producendo un video art e performance per l'artista Vincenzo Lo Sasso (artista che fatto parte della factory di Andy Warhol) partecipando con un video art "The creature of birth and sorrow, alla mostra "I fiori dell'aglio" e con una performance "Naked time" alla mostra , sempre di Lo Sasso, "Mater il futuro I love my ghost" nei Sassi di Matera. Sempre nel 2013 collabora con una sua performance di body art alla mostra antologica del M° William Tode, ultimo artista vivente del gruppo dei neorealisti ed ex direttore dell'ufficio studi del museo degli Uffizi di Firenze. Il studio/Atelier è situato in una chiesa del 1600, Santa Teresa dei Maschi, nel borgo antico di Bari. Gomez ha esposto a: Freiburg, Karlsruhe, Heidelberg, Amsterdam, New York, Londra, Sidney, Parigi, Roma, Atene, Bari, Matera, Cerignola, Policoro, Ascoli Satriano, Pazin (Croazia), Buje (Croazia), Parma. Curatore di eventi Internazionali quali "Women in…Art, Xchange, attualmente è art director per le arti visive e performative e presidente dell'A.P.S Federico II Eventi.

🔹 Stefano Del Sole, nato a Bari nel 1978, vive e lavora a Venezia. Comincia giovanissimo gli studi musicali studiando chitarra classica con il M° Pasquale Maglione. Successivamente è ammesso al Conservatorio “ Nicolò Piccinni” di Bari sotto la guida del M° Luigi Morleo diplomandosi in Strumenti a Percussione col massimo dei voti e lode. Nel corso della sua formazione ha seguito seminari, stages e corsi di perfezionamento con musicisti di fama mondiale quali: Ney Rosauro (Marimba), Jean Jeoffrey (Marimba), Jean Luc Rimey-Meille (Marimba e Percussioni), Akira Jimbo (Batteria), Virgil Donati (Batteria), Simon Phillips (Batteria),Mimmo Campanale(Batteria), Nebojsa Jovan Zivkovic (Marimba, percussioni), Klangforum Wien (Percussioni e Musica Contemporanea), etc. . Ha conseguito la laurea specialistica in didattica della musica (classi di concorso A031/A032) presso il conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia. Si interessa di composizione e ricerca in ambito musicale.
Ha lavorato in ambiti che vanno dall’ orchestra (Orchestra Piccinni, Orchestra dell’ Accademia Mandolinistica Napoletana, Orchestra “ M. De Falla”, Orchestra S. Francesco d’ Assisi ), al recital solistico (Percorsi per Marimba), all’ ambito cameristico nel Wu Ming Duo (S. Del Sole – G. Chiapparino), Bari percussion quartet ( S. Del Sole- M. De Marzo- G. Di Pinto – L. Lorusso), Stefano Del Sole 4tet (Mus(a)icist), alla collaborazione in bande musicali (Banda Comunale, Gioia del Colle-Bari; Complesso Bandistica “Davide Delle Cese”, Bitonto-Bari; La Banda di Venezia - Venezia) e formazioni di vario genere passando attraverso tutte le forme e gli stili musicali.

Stefano Del Sole percussionista e compositore, scrive musica per batteria, marimba e vibrafono

Ha collaborato con prestigiose fondazioni e istituzioni musicali tra cui: La Biennale di Venezia, Circolo Artistico Veneziano, la Vallisa – Bari, Centro studi culturali Giovinazzo-Ba, Centro di studi musicali “Tommaso Traetta”, Bitonto- Bari.

Ha collaborato inoltre con numerose formazioni e musicisti in ambiti che vanno dal Pop( Rita Passerini, Roberto Albergo), al Blues ( Pride&Blues, Paolo Giordano), al Rock ( Joe Ontario, Blackcurrant, Enemy), alla World Music ( La Frontera, Luigi Negro flamenco ensamble), al Jazz( Il suono improvviso Big Band, Guy Portoghese, Savio Vurchio, Tommaso Viola, …).

Stefano Del Sole compone musica e realizza progetti musicali

Alcune sue composizioni sono state eseguite in festival in Italia e all’ estero.

Collabora stabilmente con la Fondazione del Casinò di Venezia ed ha partecipato alle ultime 5 edizioni del Carnevale di Venezia (2003-2008) in qualità di percussionista solista e in ensamble sul palco principale in Piazza San Marco, Venezia.

All’ attività professionale affianca un’ intensissima attività didattica.

🔹 Pierpaolo EFFE

Dj, electronic maker and producer, dopo un periodo di direzioni artistiche e public relations nei migliori club pugliesi del periodo 1989-1996, nel 1997 pierpaolo effe decide di proporre la sua musica miscelando le sonorità deep della drum’n’bass della Londra bukemiana alla cassa 4/4 ottenendo una electro ondeggiante. Numerose le collaborazioni con i più famosi dj locali, partecipa ad eventi quale l’italian numark dj contest dell’ottobre 2008 (3° classificato), le meravigliose colonne sonore dei sunset indiani di Anjuna Beach nel Goa nel novembre 2008, il moog fest con Carl Craig dell’aprile 2009, la meridionalissima Notte delle Farfalle (Farfly) passando per le serate dei numerosi locali cool baresi al fianco di dj e producers quali Jan Blomqvist, Sacha Funke, Seth Troxler, Ryan Crosson, Lorenzo LSP, Idriss D, Sonja Moonear, Britta Arnold, Alexander Stone. Dal 2008 al 2010 conduce Effe Night, programma radiofonico notturno dove l’underground metropolitano primeggia sulla cassa minimal. Nel Dicembre 2011 presentra il suo primo album 2duets prodotto dallo Stile Libero di Bari, un composto di musica elettronica con la collaborazione di ben otto musicisti su etichetta RedLand. Nel maggio 2013 vince il contest per la produzione del pezzo “mael” inserito all’interno delle colonne sonore del film/rappresentazione teatrale Giugliétt’e e Romè. A settembre 2013 partecipa al Magneet festival di Amsterdam esibendosi con il progetto 2duets accanto al fisarmonicista Cosimo Lagioia. Attualmente è resident al Bloom Beach Bar, BIT e Cafè Schwarz ed è concentrato su 2dUeTs, No Sense Live, psquared, Iride, progetti live di “jam session” al fine di avvicinare il più possibile una consolle ad un comune strumento musicale.