We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. Read more…
Sunday
22
APR

Arcibaldo#14 "Sui sentieri partigiani. La Corna del Sonclino"

08:00
18:00
Arci Dallò
Event organized by Arci Dallò

Get Directions

Category
#var:page_name# cover

Arcibaldo #14 "Sui sentieri partigiani: la Corna del Sonclino" in collaborazione con Ape Brescia

RITROVO e INDICAZIONI
a) Castiglione delle Stiviere (MN) parcheggio di Piazzale Repubblica (Piazzale Olimpo) ore 8.00
b) Marcheno (BS) parcheggio di via Parte ore 09.15

Durata: 6 ore circa, pause e pranzo inclusi
Difficoltà: medio - alta
Dislivello: 1000 m circa
Orario previsto di rientro: 18.00

Al termine dell'uscita, vi invitiamo a un aperitivo al circolo Arcidallò per bere qualcosa tutti insieme e per commentare la giornata sulle montagne!

AVVERTENZE
In considerazione delle quote e del dislivello complessivo dell’escursione si raccomandano:
1) abbigliamento pesante nello zaino (pile o maglione) e impermeabile (softshell o kway);
2) scarponi o scarpe da trekking;
3) un cambio di maglia per sostituire quella sudata indossata in salita;
4) pranzo al sacco e acqua;
5) in caso di sole intenso è consigliato l’utilizzo di protezione solare.

ISCRIZIONE
Evento GRATUITO rivolto AI SOCI ARCI con regolare tessera ARCI 2018
Confermare la partecipazione inviando una mail all’indirizzo arcibaldosince2016@gmail.com entro le ore 12 di sabato 21 aprile.
L’uscita potrà essere modificata o annullata in caso di maltempo; ogni informazione a riguardo verrà comunicata sulla bacheca dell’evento su Facebook Arcidallò entro le ore 20 di sabato 21 aprile.

DESCRIZIONE
In occasione del 25 Aprile, anniversario della Liberazione, Arcibaldo organizza un'uscita sui sentieri partigiani. Quest'anno saranno con noi anche i ragazzi di Ape Brescia con cui abbiamo collaborato. Andremo in provincia di Brescia e precisamente sulla Corna del Sonclino, teatro nel 1945 della più aspra e sanguinosa battaglia della Resistenza bresciana che si è combattuta tra la 122^ Brigata Garibaldi e le truppe nazi-fasciste.
Si tratta di una gita che, partendo dai 372 m di altitudine di Marcheno (precisamente dal monumento che ricorda i 18 caduti) conduce alla vetta della Corna del Sonclino posta a 1352 m.
Il sentiero percorre tutte le località dove si sono svolti gli episodi salienti della cruenta battaglia, in un anfiteatro quasi selvaggio. L’occhio, spaziando tra i dirupi, può solo immaginare con quali e quante difficoltà i garibaldini della 122^ Brigata abbiano sostenuto lo scontro proveniente da tutte le direzioni, prima di potersi aprire un varco verso Lodrino e sfuggire all’accerchiamento, dopo aver inflitto ai nazi-fascisti notevoli perdite.

ITINERARIO
Alla partenza, dopo un breve tratto asfaltato, si imbocca la comoda mulattiera della caratteristica Val Vandeno che si risale gradatamente sulla destra orografica dell’omonimo, serpeggiante torrente, fino a giungere nei pressi della cascina Vandeno. Dalla sinistra della cascina (702 m), con ampio semicerchio, a tratti scosceso, si giunge sulla sella della vasta zona erbosa dei Grassi (952 m). Il nostro itinerario riprende sulla sinistra col sentiero 362, che si lascia dopo una breve salita per passare alla cascina Piralonga (1108 m) che fu accampamento di un distaccamento di
garibaldini. Ci si riporta ancora sul sentiero 362, passando nei pressi di una fonte d’acqua e si arriva alla località Buco (1182 m), nel cui casinello aveva sede il comando della Brigata. Qui una lapide ricorda dove cadde eroicamente la medaglia d’argento al valore, appena ventenne e vice comandante della Brigata, Giuseppe Gheda; mentre un centinaio di metri più avanti, su uno spiazzo sovrastante un roccolo con casinello, c’è il cippo che ricorda la battaglia.
Dal Buco, il sentiero 362 prosegue verso il Sonclino; lo si riprende con un brevissimo traverso a destra del cippo e in circa mezzora si giunge in vetta a godere di un vasto panorama, dopo essere passati a fianco del “punto di confluenza” dei territori dei quattro comuni (Lumezzane, Sarezzo, Marcheno, Casto) e dello stabile del Sonclino (1322 m), punto di appoggio per gli uomini della Brigata per l’orizzonte di osservazione dominante la Val Gobbia.
Scesi dalla cima del Sonclino, la camminata prosegue su falsopiano verso est, fino alla suggestiva chiesetta eretta dai valligiani locali al Campo del Gallo (1290 m), dove sono ricordati altri sei garibaldini ivi fucilati. Ritornando presso la punta dei quattro comuni, seguendo il sentiero di salita, si ritorna al parcheggio.

Venue

Arci Dallò

Other events by
Arci Dallò