We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. Read more…
Friday
06
APR

Un mondo fluttuante: mostra personale di Federico Romero Bayter

19:00
21:00
Arena studio d'arte
Event organized by Arena studio d'arte

Get Directions

Category
#var:page_name# cover

Venerdì 6 aprile alle ore 19.00, presso Arena studio d’arte di Verona, verrà inaugurata la mostra personale dell’artista Federico Romero Bayter, che sarà visibile fino al 3 maggio 2018.
Federico Romero Bayter nasce in Colombia nel 1981.
Studia presso l’Accademia di Brera, Milano.
Vive e lavora a Genova.

Scrive di lui Vittoria Coen:
Come artista e uomo porta dentro di sé entrambe le culture, quella dell’America latina e quella dell’Italia in una ricca polifonia di colori, suggestioni e segni. Come lui stesso dichiara “ha disegnato da quando è nato” e ha respirato nella sua famiglia l’amore per l’arte. Dei due “mondi” nei quali ha vissuto e vive, riconosce un’affinità nelle passioni e nella spiritualità religiosa. Questi due mondi, con le loro contraddizioni, entrano prepotentemente nel suo lavoro fino a fondersi come per magia negli slanci del tratto, e nell’uso sicuro del pennello.
Tutto parte, dunque, dal disegno (lui li chiama “disegni per progetti”); segni veloci mano a mano delineano, accavallandosi e intrecciandosi, un groviglio di linee fatto di fughe prospettiche che reinventano la percezione di città, palazzi, strade. I paesaggi urbani di Bayter sono delle vere e proprie visioni, che, nonostante siano “fissate” sulla tela, portano l’occhio di chi osserva a studiare i molti dettagli della narrazione come se vedesse un film. Vi è uno straordinario movimento in queste immagini che fotografano la storia e il sogno dell’artista e che uniscono in simbiotica fratellanza, lo spirito inventivo e il rigore architettonico. Essi sono luoghi, ma diventano non luoghi nel momento in cui Bayter reinventa la natura della città, con le sue piazze, i suoi ponti e le sue luci ed ombre.

La mostra pone particolare risalto ai dipinti dell’artista, in particolar modo riguardanti scorci significativi di grandi città.
Per la mostra sono state appositamente realizzate opere raffiguranti vari paesaggi di Verona, città dove espone per la prima volta.