We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. Read more…
Thursday
19
APR

In Biblioteca le storie di chi ha preferito non scrivere

18:00
19:00

Get Directions

Category
#var:page_name# cover

"Liberarsi dalle parole". Terzo appuntamento per il ciclo di incontri a cura del professor Antonio Picano, intitolato "Fiesta Mobile", in Biblioteca Civica Carlo Negroni, dedicato a "Bartleby e compagnia" di Enrique Vila Matas, pubblicato da Giangiacomo Feltrinelli Editore. Il supporto multimediale, come da tradizione, non mancherà.
Un impiegato metà Pessoa e metà Kafka scrive un diario fatto di note a piè di pagina a commento di un testo fantasma. La sua vocazione è andare a caccia di “bartleby”, esseri che ospitano dentro di sé una profonda negazione del mondo e prendono il nome dal famoso scrivano di Melville che preferiva non fare e non parlare. I bartleby finiscono per non scrivere nulla pur avendo tutto il talento necessario, oppure, se esordiscono, rinunciano presto alla scrittura (Rimbaud, Rulfo, Salinger), o ancora rimangono paralizzati per sempre. Il lettore, immerso in un’irresistibile galleria di aneddoti, trame e citazioni, quasi non s’accorge di alcuni preziosi e curiosi personaggi inventati. Mentre il narratore, disseminando la propria personalità nell’infinito mare delle vicende altrui, supera l’impasse della paralisi e conquista la salvezza. Con piglio pacato e una raffinata stringatezza stilistica, tra ammicchi umoristici, citazioni complici e folgoranti interpretazioni di letture, Vila-Matas costruisce un grande libro ironico, ma anche incantato dal sortilegio della parola. Un emozionante breviario per gli innamorati della letteratura.
Enrique Vila-Matas (Barcellona, 1948) è autore di una vasta, provocatoria e personalissima opera narrativa, insieme intimista e sperimentale, elegante e sfrontata, che include romanzi, volumi di racconti, articoli e saggi. Cavaliere della Legion d’Onore della Repubblica francese, tradotto in ventinove lingue, ha ottenuto numerosi riconoscimenti internazionali.
I "Giovedì letterari in biblioteca" sono promossi dai volontari del Centro Novarese di Studi Letterari.