We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. Read more…
Wednesday
11
APR

Presentazione del libro "Luisa Spagnoli"

18:00
20:00
Con una rosa
Event organized by Con una rosa

Get Directions

Category
#var:page_name# cover

Mercoledì 11 aprile - ore 18:00
Presentazione del libro "Luisa Spagnoli" di Valerio Corvisieri
("le farfalle", Alieno Editrice)
Ne parlano con l'autore: Dacia Maraini e Michela Monferrini


Questo libro racconta la vita di Luisa Spagnoli, nipote dell’omonima fondatrice del noto marchio di abbigliamento, donna curiosa e intraprendente per l’epoca, «generosa, intelligente, colta, ironica, gentile, forse anche solitaria al fondo di tutto, ma di una solitudine molto dignitosa». A tratteggiare questo ritratto è Dacia Maraini in un’intervista inedita raccolta da Valerio Corvisieri (storico e biografo della famiglia Spagnoli) nel libro pubblicato da ali&no editrice a quarant’anni esatti dalla sua scomparsa, nella collana “le farfalle” diretta da Clara Sereni che devolve il dirittto d’autore alla Fondazione La città del sole Onlus, ente impegnato da molti anni alla costruzione di progetti di vita possibile per persone con gravi problemi cerebrali e neurologici.
In pochi sanno dell’esistenza di questa “seconda” Luisa Spagnoli. Quando nacque nel 1925, il padre Mario volle dare alla primogenita il nome della amatissima madre a cui era molto legato. Luisa è dunque nipote della fondatrice della Perugina e dell’azienda di moda, ma dalla nonna si distinse quasi subito dimostrando interesse, più che per l’azienda o l’attività imprenditoriale, alla vita culturale che offriva il suo tempo, guardando con interesse e passione alle esperienze della Neoavanguardia nel campo dell’arte e della letteratura che fiorivano nella Capitale. A Perugia, giovanissima, fondò un importante Cineclub alimentando i suoi interessi per il cinema d’autore e a Roma fece della sua casa il ritrovo prediletto dei migliori artisti e letterati del momento.
È stata allieva del filosofo Aldo Capitini e amica di Goliarda Sapienza, Gianna Manzini e Goffredo Parise, frequentando assiduamente poeti e letterati, filosofi, artisti, giornalisti e galleristi che radunava nel suo salotto, tra i più apprezzati degli anni ‘60 e ‘70. Non solo. Luisa è stata giornalista e scrittrice, ha firmato pezzi per Il Mondo, L’Espresso e Il Messaggero, ha collezionato opere d’arte contemporanea, divenendo spesso mecenate di artisti emergenti e assidua frequentatrice di gallerie ed esposizioni.
Nel libro sono raccolte immagini e carteggi inediti messi a disposizione dalla famiglia con le preziose testimonianze, tra gli altri, di Furio Colombo, Giosetta Fioroni, Curzio Malaparte, Dacia Maraini, Enzo Siciliano, Eugenio Scalfari, Elisabetta Rasy.

Venue

Con una rosa