We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. Read more…
Thursday
12
APR

Concerto “Quattro, tre, due!”

21:00
23:00
Conservatorio Ghedini Cuneo
Event organized by Conservatorio Ghedini Cuneo

Get Directions

Category
#var:page_name# cover

“Cosa è peggio di un flauto? Due flauti!” diceva Cherubini. E Mozart, secondo la tradizione, era della stessa idea: sembra che odiasse quello strumento. Più probabilmente, come suggerisce il buon senso, il celeberrimo salisburghese detestava i flautisti dilettanti, esecutori carenti che avrebbero svilito anche la più riuscita composizione.
Sta di fatto che proprio un ricco dilettante olandese, un certo Ferdinand Dejean, commerciante e studioso di medicina, commissionò a Mozart tre brevi concerti e due quartetti per flauto, per l’alto compenso di 200 fiorini. Nel 1777 vide la luce così il Quartetto in do maggiore K285b che potremo ascoltare a Cuneo la sera di giovedì 12 aprile, alle ore 21, interpretato da alcuni degli studenti migliori del Conservatorio (Lantrua/ Madeddu/ Boglione/ Cavallo, flauto e archi).
Il concerto, facente parte della rassegna “I giovedì del Conservatorio”, si svolgerà presso la sala Giovanni Mosca, in via Roma 19, e dopo il citato lavoro mozartiano proseguirà con il trio Capato/ Bianco/ Camogliano (flauti e violoncello), impegnati nel London Trio n.1 di Haydn; in seguito il numero di interpreti si assottiglia, arrivando al duo, con Perlini/ Cassone (un “ensemble” suggestivo, flauto e arpa) che eseguiranno Façades dell’americano Philip Glass, un brano del 1982 concepito originariamente per fungere da colonna sonora, e concluderanno il concerto con la Sonata di Donizetti.
La varietà del programma permette di apprezzare le diverse sfumature degli strumenti impiegati, in particolare di comprendere la duttilità e versatilità del flauto traverso, presente in tutte le formazioni in posizione di primo piano.
Il concerto è a ingresso libero.