We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. Read more…
Friday
23
MAR

La fuga di cervelli, il mito dell'altrove e i talenti d'Italia

20:00
22:00
Deutsches Institut Florenz
Event organized by Deutsches Institut Florenz

Get Directions

Category
#var:page_name# cover

Incontro-dibattito alla presenza dei giornalisti Maarten van Aalderen (corrispondente del quotidiano olandese De Telegraaf) e Michael Braun (corrispondente di Die Tageszeitung e della radio pubblica tedesca) su un tema di grande attualità, ovvero quello della fuga dei cervelli.
A due anni di distanza dal successo de “Il Bello dell’Italia”, Albeggi Edizioni esce con Talenti d’Italia, il secondo volume della trilogia di Maarten van Aalderen dedicata alla scoperta del lato buono dello stivale, quello che tanti nel mondo ci ammirano e che spesso noi tendiamo a dimenticare.
Il corrispondente dai Paesi Bassi, che ha sposato un’italiana, ha scelto da 30 anni l’Italia come sua Patria elettiva e non manca mai di sottolineare le virtù e la “genialità” italiche. Se van Aalderen parla di persone che in Italia ce l’hanno fatta da soli, senza trovare la strada spianata arrivando a conseguire un meritato riconoscimento anche internazionale, come mai sembra regnare oggi più che mai tanta rassegnazione e scetticismo, specie fra i giovani più preparati? Che cos’è che alimenta il mito dell’altrove?
Michael Braun, corrispondente tedesco e autore del fortunato libro “Mutti, Angela Merkel spiegata agli italiani” apporterà al dibattito la sua personale esperienza di tedesco “romano” e ci farà capire che cosa attrae i nostri connazionali delle opportunità che al momento offre la Germania, fra sogno collettivo, mito e realtà.
La serata è organizzata in collaborazione con Europe Direct Firenze uno sportello che offre informazioni e assistenza sulle politiche, i programmi e i finanziamenti dell’Unione europea, un servizio di allerta sulle principali novità dall’Unione e un database di ricerca partner per i progetti europei.
Ingresso libero su prenotazione a: cultura@deutschesinstitut.it