We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. Read more…
Friday
06
APR

A Scuola di Filosofia

17:30
19:30

Get Directions

Category
#var:page_name# cover

FESTIVAL DEL PENSIERO PLURALE
“LE PAROLE DELLA FILOSOFIA”
XXII edizione – marzo-giugno 2018

Quest’anno, il Festival del Pensiero Plurale ha voluto mettere a tema alcune parole della Costituzione italiana, varata giusto 70 anni or sono. Così negli Incontri con i filosofi e nella Scuola di filosofia si parlerà della Costituzione repubblicana riguardata specificamente dal punto di vista filosofico.

Le parole Democrazia, Straniero, Partecipazione e Parità saranno trattate al Teatro Sperimentale, e le parole Dignità, Lavoro e Cultura, alla Facoltà di Economia. Con ciò si vogliono evidenziare alcuni aspetti considerati nevralgici della Carta costituzionale con l’intento di misurarsi con la Costituzione repubblicana non meno che di commisurarla al nostro tempo.
In tal modo la nuova edizione de “Le parole della filosofia” rinnova il suo impegno, volto a fare dell’esercizio filosofico una pratica civile. Più precisamente, agli incontri serali si richiamerà l’attenzione su due categorie generali -quelle di democrazia e di partecipazione - che oggi si sono arricchite di nuovi significati, e su due categorie più specifiche -quelle di ospitalità e di parità che oggi appaiono di particolare attualità. Si tratta dunque di parole che sono al centro del dibattito culturale, e che il Festival del Pensiero Plurale vuole mostrare nella loro ricchezza concettuale e valoriale attraverso la mediazione di noti filosofi, che propongono una Democrazia in cui non solo i cittadini sono contati, ma veramente contano; una apertura allo Straniero che non è solo solidarietà, ma anche inclusione; una Partecipazione per cui ai cittadini non si dà solo la parola, ma prima ancora si danno le parole; una Parità (soprattutto di genere) che non è solo formale, ma tale da costituire un ethos condiviso.

Agli incontri pomeridiani, si prenderanno in considerazione altri tre aspetti che sono tra loro collegati, nel senso che rappresentano l’orientamento, il fondamento e il coronamento di una società ha a cuore la dignità come prerogativa individuale e sociale, il lavoro come diritto, dovere e desiderio, e la cultura come coltivazione dell’umano. Dunque, un contributo all’esercizio di una cittadinanza attiva, che nella Costituzione trova la sua bussola.

Giancarlo Galeazzi
direttore scientifico del Festival del Pensiero Plurale
“Le parole della filosofia”