We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. Read more…
Saturday
21
APR

Giornata nazionale dell'atopia

09:00
18:00
Farmacia Saroglia
Event organized by Farmacia Saroglia

Get Directions

Category
#var:page_name# cover

Quali sono le accortezze quotidiane di cui tener conto per affrontare la dermatite atopica?
Risponde la Prof.ssa Iria Neri, Dermatologa: "Possiamo considerare due fattori: controllo adeguato della dermatite atopica e fattori ambientali irritanti. Per la dermatite atopica il consiglio è di usare correttamente gli emollienti (applicazione almeno 1 volta al giorno), in composizione adeguata al grado di secchezza (creme più o meno grasse). Gli emollienti vanno applicati preferibilmente subito dopo il bagno da effettuare con detergenti adeguati. Se ciò non basta si possono associare antistaminici orali. Occorre inoltre valutare l’abbigliamento del bambino (tessuti adeguati) ed evitare fattori irritanti esterni: quali la temperatura non eccessivamente alta, evitare peluche o tutto ciò che può raccogliere polvere.
La dermatite atopica può essere scatenata da cibi particolari, sostanze chimiche o tessuti sintetici?
Risponde il Prof. Giampaolo Ricci, Pediatra Allergologo: "L’allergia alimentare si può associare alla dermatite atopica, ma non ne è la causa diretta; se la dermatite ` l’unico sintomo non è richiesta nessuna dieta particolare. Tuttavia una quantità importante, specie se di cioccolato, può creare dei disturbi aspecifici che si riflettono anche sulla dermatite atopica. Possiamo aggiungere inoltre che il pomodoro, come altri cibi acidi possono dare un effetto irritativo da contatto, ma non si tratta di una vera e propria allergia. infine, tutto ciò che irrita la pelle rappresenta una condizione di peggioramento per la dermatite atopica, quindi anche i tessuti irritanti o il solo contatto con sostanze/alimenti acidi. In ogni caso questi elementi irritanti non sono la causa della dermatite atopica, ma un fattore che può peggiorarla."