We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. Read more…
Friday
08
JUN

FLOWinACTION - La Drammaturgia della Natura

14:00
18:00
Comuna Baires Teatro
Event organized by Comuna Baires Teatro

Get Directions

Category
#var:page_name# cover

METODO MIMICO
FLOW IN ACTION

ALLA RICERCA DELLE SORGENTI CREATIVE

Comincio a rilevare l’importanza essenziale ai fini dello sviluppo dell’individuo animale superiore dell’istinto dell’imitazione. Attraverso esso il piccolo imitando l’adulto, acquista il carattere definitivo della specie; le abitudini, le qualità. L’uomo partecipa di questo istinto di imitazione; tuttavia la sua attenzione non si limita agli individui della sua specie, ma va a tutto ciò che può considerare individuale che sia animato o inanimato […] l’imitazione puramente animale si esercita per ripetizione “membro a membro” di un atto o di una serie di atti e con il piccolo d’uomo ( e anche l’uomo maturo) che si eserciti all’imitazione di oggetti (animali, cose, fenomeni) si trova senza membri identici atti all’imitazione […] quasi senza accorgersene, e seguendo un istinto che chiamo “mimico” valica con tutta spontaneità questo limite d’impossibilità e continua ad imitare senza corrispondenza di membri identici [..] attribuendo ad alcune delle sue membra il ruolo di altre e dei più diversi aspetti degli oggetti considerati, realizzando, mediante nuove e del tutto astratte azioni e serie di azioni un nuovo tipo d’imitazione analogica che deve essere chiamata in un altro modo per il suo nuovo carattere. Dall'”imitare” si passa al “mimare”. Dalla pura e semplice ripetizione si passa ad una funzione che è nello stesso tempo interpretativa e creativa. Interpretativa perché non potendo riprodurre traduce, creativa perché la scelta degli atti espressivi non è meccanicamente automatica ma è affidata alla natura dell’individuo […].

(Lettera al nipote Nicola, quaderno XVI, 29/8/66)

Flow in Action, è un lavoro dedicato a performer, attori, registi che si vogliono confrontare con il metodo Mimico elaborato da Orazio Costa e sui principi del Flow di Mihaly Csikszentmihalyi

METODO MIMICO

Il Metodo si fonda sull'organica tendenza dell'individuo a rispecchiare, con l'azione della propria persona, il mondo dei fenomeni che lo circonda, fino a possederne la molteplice variabilità e a riappropriarsi di una potenza di trasformazione capace di creare linguaggio e poesia. Il Metodo insegna a padroneggiare il naturale riflesso mimico per utilizzarlo nella creazione artistica e, con procedimento analogamente inverso, nell'interpretazione di un personaggio e di un testo drammatico

CHI E' ORAZIO COSTA?

Il principale contributo di Costa nel campo della pedagogia teatrale e dell'insegnamento dell'arte drammatica è l'elaborazione del metodo mimico. Rifacendosi agli insegnamenti del suo maestro Jacques Copeau, concepì una serie di esercitazioni volte a sviluppare nell'attore la capacità di immedesimarsi, innanzitutto fisicamente, in ogni elemento naturale animato o inanimato. Lo scopo del metodo mimico è quello di sviluppare nell'attore una estrema duttilità psico-fisica, necessaria alla interpretazione di un personaggio.
Nella elaborazione di una sua metodologia di insegnamento, il contatto con Copeau, di cui fu allievo e assistente, fu fondamentale, condividendone l'idea di un teatro essenziale e senza orpelli, fondato sul «miracolo» della espressione teatrale. Per Costa l'evento essenziale della rappresentazione (e in senso lato dell'essere 'uomini' prima ancora che attori) scaturisce dal corpo, dalle sue potenzialità espressive che precedono la parola.

Studiano con Orazio Costa solo per citarne alcuni:

Maricla Boggio, Fabrizio Gifuni, Marcello Prayer, Andrea Camilleri, Luca Ronconi, Gabriele Lavia Pino Manzari

Marco Giorgetti Pietro Bartolini, Roberto Herlitzka, Pierfrancesco Favino, Luigi lo Cascio



COS'E' IL METODO MIMICO?

Il metodo è concepito come un gioco, dove il verbo 'giocare' richiama il termine che molte lingue europee utilizzano per definire la recitazione (es. "to play" in inglese o "spielen" in tedesco, che significa sia giocare sia recitare) .
Come un bambino che gioca, l'attore deve prendere molto sul serio gli esercizi,, riscoprendo quell'"istinto mimico" che, secondo Costa, nei bambini è ancora molto sviluppato, e che è la chiave di volta della recitazione.

QUANDO

8-9-10 Giugno 2018 2018 presso Le Capannacce -Palaia (PI)

Partecipanti: Massimo 12 - Minimo 7

“Often we feel a sense of transcendence, as if the
boundaries of the self had been expanded. The sailor
feels at one with the wind, the boat, and the sea; the
singer feels a mysterious sense of universal
harmony. In those moments the awareness of time
disappears, and hours seem to flash by without our
noticing.
This state of consciousness… comes as close as
anything can to what we call happiness…
That is flow.”
Mihaly Csikszentmihalyi

Ogni attore è un creatore, ma per essere creatori attivi

bisogna conoscere il panorama in cui ci si muove.
Il lavoro sarà finalizzato in un Rendering

(montaggio scenico delle Action Proposition

preparate dai performer in una struttura

drammaturgica e scenica)

REQUISITI:
Tutti gli attori partecipanti devono portare

un pezzo a memoria che parli a discrezione

(in lingua inglese, spagnolo, italiano, francese, tedesco) di:


-Legame uomo-natura
-Scissione uomo-natura
-Dualismo
-Perdita di sè-disorientamento
-Ricerca spirituale
-Estasi
-Spleen

Programma:
METODO MIMICO
Concetti base e introduzione alla mimesi
La mano e l'impulso
Direzione, Movimento, Ritmo
La vibrazione del colore
Colori e chakra
I 4 elementi
Esercizi mimetici all’aperto
Stati della Materia
Il singolo, il gruppo la moltitudine
Dalla mimesi al personaggio
Azione mimetica e suo sviluppo

FLOW
Riscaldamento e Potenziamento fisico
Lavoro coi bastoni
Dinamica e stati di Energia nel training
Ascolto attivo
Composizione dello Spazio
Sfere d’Attenzione
Partitura Vocale,Fisica,Interiore
Lavoro sul Personaggio:
L’azione invisibile
Partitura fisica
Azione/Reazione

ALESSANDRO ZATTA
Nato in periferia di Milano nel 1982 è regista, drammaturgo, insegnante e attore teatrale.

F O R M A Z I O N E 

Si è formato con maestri di Teatro estudia Scienze dei Beni Culturali presso l'Università Statale di Milano e segue il centro di formazione attori "Comteatro" con il Maestro Claudio Orlandini.

Studia con maestri di Teatro e Teatro-Danza come:
Gisella Burinato (C.I.A.P.A);
Juan Diego Puerta Lopez;
Raul Iaìza (Regulam contra Regulam Teatro);
Felice Picco (Koron Tlè);
Sabino Tamborra (Teatro Danza);
Laura Banfi (Contact Improvisation);
Iben Neigel Rasmussen (Odin Teatret);
Tran Quang Hai (Canto armonico);
Roberta Secchi e Simone Lampis (Teatro la Madrugada);
Luca d'Amico (Metodo mimico);
James Slowiak e Jairo Cuesta (New World Performance Laboratory);
Dawid Żakowski;
Roberto Lalli (Comuna Baires);
Luca Stetur;
Luca Serrani;
Angelini Isadora


R E A L I Z Z A Z I O N I

Negli anni colleziona esperienze legate ai circuiti teatrali della periferia milanese, elaborando sempre più una linea e idea del teatro legata all'essenzialità del gesto, della parola e dell'impianto scenografico.

Partecipa come attore al "Festival della letteratura" di Mantova, con spettacoli itineranti dedicati ai bambini curati da Dario Moretti e Cristina Cazzola.Continua la formazione all'Accademia dello Spettacolo nella quale dopo aver ricoperto il ruolo d'assistente per un anno, diventa docente di teatro e linguaggio fisico.
Importante nella sua esperienza il viaggio a Cuba dove entra in contatto con diverse realtà del teatro cubano e in particolare di Santiago de Cuba grazie al maestro Pasquàl Diàz, dove conduce un seminario, incentrato sul lavoro fisico con partecipanti cubani e italiani.Partecipa come attore allo spettacolo "Matrimoni", regia di Juan Diego Puerta Lopez,in occasione dell festival "Fabbrica dell'uomo" organizzato dall' Outis al Superstudio Più di via Tortona.
Negli anni collabora come Trainer e attore con alcune agenzie di formazione aziendale tra le quali Teambuilder, VitaminT(Germania), Valori in Corso, Team Up.

Fondatore e regista del gruppo di ricerca Salti Teatrali, si dedica alla produzione e allo sviluppo di nuove forme e linguaggi riguardanti il Teatro e la sua Espressione Scenica e Pedagogica..
Dal 2009 inizia una personale ricerca sull Metodo Mimico ideato dal maestro Orazio Costa e sui principi del Flow di Mihaly Csikszentmihalyi.

Il gruppo Salti Teatrali ha prodotto:
"Con i Piedi Davanti"
Festival JTE Jeune Teatre Europeen 2011
"(B)East - A Pulp Vaudeville
Sala Espace Torino
"Art(E)#01"
Bombo Festival di Valencia
Walking on Oedipus
Teatro della Memoria Milano
Oedipus'secret - Le stanze di Edipo
Comuna Baires Milano
Roxane - Studio Inverso sul Cyrano
FE Fabbrica dell'Esperienza Milano

Nel 2012 con Irina Casali fonda l'accademia vocazionale per attori registi di teatro e cinema. Acting Languages Academy
Attualmente è Direttore Organizzativo di FE Fabbrica dell'Esperienza e Docente di Acting Languages Academy,
si dedica incessantemente alla ricerca e alla creazione.


QUOTA DI PARTECIPAZIONE
compreso vitto e alloggio
400 euro

Iscrizioni entro e non oltre il 1 Giugno 2018
Info e iscrizioni a fe@fabbricaesperienza.it



F A B B R I C A E S P E R I E N Z A
www.fabbricaesperienza.it
fe@fabbricaesperienza.it