We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. Read more…
Saturday
14
APR

TRE MONTI, ragazzi del '99 escursione guidata 14 aprile 2018

08:45
14:00
Guide Altopiano
Event organized by Guide Altopiano

Get Directions

Category
#var:page_name# cover

ESCURSIONE STORICA - SUI LUOGHI DELLA STORIA
Dopo la battaglia delle Melette del 1917, gli austriaci avevano costretto le truppe italiane a ripiegare su una nuova linea che si appoggiava sulle alture dell'Echar, Valbella, Col del Rosso e Col d'Ecchele.

Il 23 dicembre del 1917 i reparti austriaci del III Corpo d'armata riuscirono a sfondare la linea occupando la Valbella, proseguendo poi oltre Melago. Nel Gennaio la 14° brigata bersaglieri, tentò di attaccare da Valbella verso Malga Stenfle senza, però, ottenere risultati.

Vi accompagneremo lungo la linea di massima resistenza Italiana per capire i fatti accaduti nel dicembre del 1917 fino alla fine del Conflitto Mondiale.

PROGRAMMA DELL'ESCURSIONE:
Partenza prevista per le ore 8.45 dal Bar della Vecchia Stazione all'entrata del Piazzale dello Stadio del Ghiaccio di Asiago;

Durata dell'escursione: 5 ore

Difficoltà: Medio

Dislivello: 250 m

Pranzo: a sacco

COSTO DELL'ESCURSIONE Guida per Visita Guidata Storica
Adulti: € 15,00

Bambini fino ai 15 anni: € 5,00

Guida: Filippo Menegatti - Accompagnatore di Media Montagna

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ENTRO LE 18.00 DEL GIORNO PRIMA:
Telefono: 3407347864 i inviando una mail a info@guidealtopiano.com

ABBIGLIAMENTO RICHIESTO:
Scarponcini da montagna o trekking, pantaloni lunghi, K-way, cappellino e felpa.

ACCESSORI CONSIGLIATI:
Bastoncini da trekking, crema solare

Spostamento con mezzo proprio.

CHI SIAMO - GUIDE ALTOPIANO
Noi "Guide Altopiano" siamo il primo gruppo di guide professionisti dell'altopiano. Siamo Guide locali che operano sul territorio dell'Altopiano dei Sette Comuni dal 2008. L'appartenenza al luogo da parte dei componenti del gruppo assicura una conoscenza intima delle mete proposte ed un approccio profondamente rispettoso verso l'ambiente e la sua storia. Le nostre Guide sono dei professionisti della montagna riconosciuti ed iscritti all'albo della Provincia di Vicenza; si propongono di accompagnare comitive di persone in escursioni e visite guidare sul territorio, come previsto dalla L.R. n.33 del 04/11/2002 e secondo le leggi degli albi professionali di cui fan parte.

LETTURA DEL GRADO DI DIFFICOLTA':
FACILE: L'itinerario si svolge su strade forestali, sterrate o facili mulattiere sempre bene indicate e senza problemi di orientamento nei casi di nebbia o cattivo tempo. I dislivelli sono contenuti entro i 250-300 metri e la lunghezza dell'itinerario è compresa nelle tre ore. Si tratta di passeggiate un po' lunghe che richiedono una scarpa sportiva da trekking, non necessariamente la pedula o lo scarpone.

FACILE/MEDIO: L'itinerario si svolge su strade forestali, sterrate o facili mulattiere sempre bene indicate. I dislivelli sono contenuti entro i 250-300 metri e la lunghezza dell'itinerario è compresa nelle 3 - 5 ORE. Si tratta di passeggiate un po' lunghe che richiedono una scarpa sportiva da trekking o lo scarpone.

MEDIO: L'itinerario supera decisamente le tre ore, è più complesso, si svolge su sentiero con qualche salita o discesa impegnativa ma superabile senza il supporto di attrezzatura alpinistica. Il terreno può essere sconnesso o mancare di segnali. I dislivello massimo rimane comunque all'interno dei 300 metri.

MEDIO/IMPEGNATIVO: L'itinerario supera decisamente le tre ore, è complesso per il dislivello che può arrivare ai 500 metri o per la lunghezza di cammino fino a 6 ore, si svolge su sentiero con qualche salita o discesa impegnativa ma superabile senza il supporto di attrezzatura alpinistica. Il terreno può essere sconnesso o mancare di segnali.

IMPEGNATIVO: Sono itinerari che richiedono lunga esperienza, allenamento e forza fisica da parte di chi li percorre. È necessario sapersi muovere con perizia anche nei terreni pericolosi: ghiaioni, ripidi pendii o tratti scoscesi, macchia fitta, alta e senza riferimenti, passaggi in roccia, assenza di sorgenti. La difficoltà del terreno e la distanza dai punti d'appoggio richiedono una totale autonomia. Ove indicato vi può essere la necessità di portare al seguito materiale da bivacco come la tenda, sacco da bivacco, fornello, viveri, richiede allenamento, energia e forte motivazione.