We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. Read more…
Saturday
31
MAR

Nel Covo di Dragut

09:30
16:30
I Sentieri di Gù
Event organized by I Sentieri di Gù

Get Directions

Category
#var:page_name# cover

Dal 1200 al 1500 quasi tutta la Penisola italiana fu interessata dalle scorrerie dei pirati barbareschi e turco-ottomani, i cui assalti imperversavano inarrestabilmente. L'area costiera del territorio trapanese e dell'arcipelago egadino venne colpita duramente dal fenomeno della pirateria, in particolare intorno alla prima metà del '500. In questo periodo, infatti, si intensificarono gli attacchi di spietati corsari che razziarono il territorio seminando il terrore tra le popolazioni cittadine. Per dovere di cronaca v'è da dire che, invero, non meno brutali furono i modi dei siciliani, divenuti a loro volta temibili pirati, nei confronti delle popolazioni berbere nel territorio nord africano. Si innesco' in questo modo un conflitto culturale religioso che vide contrapporsi cristiani e musulmani.
Il piu' famoso corsaro che la storia siciliana abbia mai conosciuto fu senz'ombra di dubbio Turghut Reis, meglio conosciuto col nome di Dragut, "la spada vendicatrice dell'Islam!"

Antiche leggende del mediterraneo ci portano su uno dei covi di Dragut, il grande condottiero ottomano, infatti, pare che sia passato dalle coste sanvitesi. per far razzia di tutto ciò che trovava sulla sua strada, saccheggiando e seminando terrore e distruzione, ovunque mettesse piede.
Uno dei luoghi dove egli trovò riparo, fù Punta Tannure, nelle coste di Cala Firriato, oggi più conosciuta col nome di Lago di Venere, ma non stiamo parlando di Pantelleria, bensì della più vicina San Vito Lo Capo, oggi meta di bagnanti e turisti provenienti da ogni parte del mondo.

PROGRAMMA:

- Ore 09,15 - Appuntamento al Bar "La Giara" di Castelluzzo (Il paese prima di Macari [San Vito Lo Capo])

https://goo.gl/maps/pK5nfyX5ZRD2

- Ore 09,30 - Partenza per la Tonnara del Secco (San Vito Lo Capo), dove lasceremo le auto.
- Ore 09,45 - Inizio escursione.
- Ore 12,45 - Pranzo a Sacco.
- Ore 14,30 - Ritorno.
- Ore 16,30 - Fine Escursione.

EQUIPAGGIAMENTO:

Pranzo a sacco (ogni partecipante provvede al suo), abbigliamento leggero con ricambio e una felpa, cappellino, scarpe da trekking o da ginnastica con suole in buono stato, frutta secca, crema protettiva, 1,5 LT d'acqua, bastoncini pieghevoli (utili solo nel tratto iniziale e finale).

NOTE TECNICHE:

- Punto di Partenza: 100 metri
- Punto di Arrivo: 0 metri
- Dislivello: 100 metri
- Lunghezza Percorso: 8,5 km
- Durata Escursione: 6 ore (compreso le soste)
- Tipo di Escursione: lineare (ritorno sullo stesso percorso)
- Livello Difficoltà: "T" (Turistico)

INFO:

Il contributo spese per l'escursione è di 10€ a persona.
In caso di maltempo l'escursione verrà annullata (avvisandovi con un giorno di anticipo).

Per Info e prenotazioni, contattare il seguente numero telefonico: Cell. 347.7246713 (Memmo Gambina).

N.B: L'escursione sarà a numero chiuso e verranno prese in considerazione solamente le prenotazioni effettuate via telefono (sms e whatsapp) e messaggio privato su facebook, pertanto non verrà preso in considerazione in alcun modo, il semplice "parteciperò" su facebook.
Prenotare entro e non oltre Venerdi 30 Marzo alle ore 21,00!!!

Cordiali saluti,
Mister Gù