We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. Read more…
Thursday
03
MAY

The Ground Under | Aspettando il TACT

21:00
22:30
TACT Festival
Event organized by TACT Festival

Get Directions

Category
#var:page_name# cover

THE GROUND UNDER | ASPETTANDO IL TACT | 3 MAGGIO | 21H00 | Kleine Berlin - Trieste
____________________________________________________________

THE GROUND UNDER

di e con
Nina Alexopoulou
Nika Furlani
Ivo Huez
Simone Kodermaz

____________________________________________________________

Ascoltando il suono di un violino seguiremo il monologo di Ivo Huez e assisteremo alla performance di Nika Furlani e Nina Alexopolou. 4 artisti che si approcciano, in qualità di autori-creatori, alla complessità dell'esistenza e della vita stessa, esprimendosi con linguaggi diversi in un fluire alternato di forme maschili e femminili.

____________________________________________________________

NIKA FURLANI + NINA ALEXOPOLOU |

Il simbolo del Femminile ancestrale, presente in tutte le culture arcaiche, esprime i ricordi primordiali, ricordi impressi nelle nostre coscienze che però giacciono sopiti e dimenticati. L’archetipo femminile o femminile atavico rappresenta sin da tempi remotissimi un insieme di qualità interiori che includono, accolgono e nutrono il fluire della vita. Già dal Neolitico il modello patriarcale, potentemente imposto, ha annientato questa concezione sostituendo le qualità vivifiche e pacifiche con l’aggressività e la forza. Ancora oggi la facoltà femminile di veicolare e dare vita è spesso usurpata dal potere che brama potere. Immersa nel buio la performer Nina Alexopolou avanza portando sulla pelle nuda tutti i ricordi di una cultura primordiale. Assieme a lei emerge piano piano il dialogo con gli elementi proiettati dalla fotografa Nika Furlani. Grazie all’uso dell'episcopio (proiettore analogico), lo spettatore viene accompagnato verso una relazione profonda con Madre Terra.

NIKA FURLANI

Nata nel 1983 a Gorizia. Dopo la Laurea in Scienze della Formazione alla Facoltà di Pedagogia di Koper Capodistria - Università del Litorale, intraprende il percorso artistico presso la Scuola Superiore di Fotografia Srečko Kosovel a Sežana - Sesana (Slovenia), diplomandosi nel 2012 con indirizzo in fotografia
creativa. Gìà nel 2010 inizia a farsi conoscere a Trieste e nella vicina Slovenia partecipando a diversi concorsi, workshop e mostre colletive. Nel 2015 in occasione della sua seconda mostra personale presso la Galleria carsica a Repen – Monrupino, presenta il ciclo fotografico Corpopra Lucida. Nello stesso anno partecipa
anche a Mediterranea 17 - No Food’s Land - Young Artists Biennale tenutasi a Milano. Interessata alla fotografia di ritratto e a quella di moda usa il mezzo fotografico come espressione alternativa alla parola. Alcuni temi ricorrenti del suo lavoro sono l’identità e l’introspezione, sopratutto quella femminile. La sua ricerca indaga anche sulla personale visione onirica del rapporto uomo - natura. Tale rapporto si esprime attraverso il riutilizzo di strumenti analogici, ai quali viene conferita una funzione attuale.

____________________________________________________________


IVO HUEZ + SIMONE KODERMAZ |

Ascolta il violino e scrivi la fine. Dev'essere una frase chiara ed esplicita, ma che indichi indiscutibilmente una fine. Ascolta il violino e scrivi la fine. Nessuno ti può biasimare perché un atto ha la necessità della fine, come la morte che salda il conto di una vita. Ascolta il violino e scrivi la fine. Io necessito di una fine. Sono un personaggio, non ho una vita mia, dipendo dalle tue parole. Ascolta il violino e scrivi la fine. La mia esistenza è nella tua volontà. Ascolta il violino e scrivi la fine. La tua immaginazione induce il mio essere.

L'improprio uso della mente è un monologo che cerca di rispondere a una semplice domanda: chi è il personaggio teatrale? E chi rappresenta nella sua continua ricerca di risposte e conferme? In questo viaggio di esplorazione della realtà soggettiva, Ivo Huez, attore e regista dello spettacolo, ipotizza un destino regolato da una forza superiore, non divina o religiosa, e pone un interrogativo al pubblico e a se stesso: perché crediamo in quel che vediamo?

____________________________________________________________

IVO HUEZ

E' scrittore, regista e attore. Nato nel novembre del 1961 a Rovereto, incontra il teatro per caso nel 1993 iniziando un percorso di formazione con il C.I.R.T. (Centro Italiano di Ricerca Teatrale).
Nel 1995 è uno dei fondatori del Petit Soleil, collaborazione che mantiene fino al 2004 quando fonda una propria associazione teatrale: Teatro Nomade. Nella sua carriera di attore e regista numerose sono le collaborazioni tra le quali: Aldo Vivoda, Duccio Bellugi Vannuccini e Jean-Pier Marrie del Theatre du Soleil di Parigi e Giovanni Boni del Teatro della Rocca. Fin dagli inizi del 2000 si dedica con professionalità e metodo all’insegnamento del teatro nelle scuole elementari, collaborando con numerosi Istituti Comprensivi, in particolare dal 2005 al 2017 con Istituto Comprensivo di S. Giovanni. Dal 2016 è il regista del corso di teatro per bambini e studenti universitari di primo livello del CUT Trieste. Dal 2016 è insegnante presso il CUT – Trieste.

____________________________________________________________

SIMONE KODERMAZ

Ha iniziato lo studio del violino all'età di nove anni, sotto la guida del M° Antonella Tosolini, in seguito ha conseguito il Diploma di Violino presso il Conservatorio “G. Tartini” di Trieste, perfezionandosi con il M° Helfried Fister e il M° Lucio Degani. Nel 2014 ha ottenuto una borsa di studio presso la FVG Mitteleuropa Orchestra. Ha inoltre collaborato con diverse formazioni orchestrali in regione, come l'orchestra Opera Giocosa, diretta dal M° Severino Zannerini, e ha partecipato a diversi eventi anche in ambito non classico.

____________________________________________________________
Foto donna di Bi_Onte performance di Nina Alexopoulou e Nika Furlani a cura di Massimo Premuda, courtesy DoubleRoom

Foto uomo di Ginevra Rosati
____________________________________________________________


THIS IS | TRIESTE TACT FESTIVAL 2018

https://www.youtube.com/watch?v=V7mI3rotCVk
https://vimeo.com/user25596432
____________________________________________________________

Info: + 39 3883980768 | + 39 380 8990075 | tactfestival@cutrieste.com | tactfestival.org