We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. Read more…
Wednesday
28
MAR

Il libro della volpe a La Cité

18:30
21:30
La Cité - Libreria Caffè
Event organized by La Cité - Libreria Caffè

Get Directions

Category
#var:page_name# cover

Alla cité l'onirico esordio di Enrico Ferratini, un libro raro, autoprodotto in poche copie, un sogno e una favola e a tratti, chissà, un incubo...

Il Libro della Volpe nasce da alcuni sogni, due disegni, un libro fallito precedente, la lettura di alcune fiabe ebraiche, qualche esperimento di scrittura automatica e uno strano stato mentale “di trance”. Il risultato è una storia scritta come sotto dettatura, che chissà da dove viene veramente.

Il Libro della Volpe non inizia e non finisce, nel senso che fisicamente, attraverso un’impaginazione che rende ciascuna sua pagina la prima e l’ultima, il lettore può cominciare a leggerlo da qualsiasi punto, e andare avanti “in cerchio”, fino a tornare al punto di partenza. L’autore tuttavia si dispiacerebbe se questa anomalia venisse intesa come una pura novità formale, o peggio, un esperimento sulla “forma-libro”. Non è così: per quel che lo riguarda, la struttura circolare era semplicemente l’unica che potesse dare un senso a questo racconto nello specifico.

Una parola sul contenuto: a prima vista il libro appare composto da una pluralità di immagini, storie e frammenti che confluiscono perennemente gli uni negli altri senza soluzione di continuità. Tuttavia, presto ci s’accorge che c’è una storia che ritorna a intermittenza, da seguire come un filo rosso: è la storia della volpe, appunto, e del coyote, e delle 300 storie del Leviatano. In realtà non è difficile accorgersi di un’ulteriore cornice nel libro, più ampia e meno evidente forse a una prima lettura, che comprende a sua volta, al suo interno, la storia della volpe…

Enrico Ferratini: Nato nel 1991 a Bologna. Ha studiato arte e letterature asiatiche alla School of Oriental and African Studies di Londra. Risiede attualmente a Bologna, dove si occupa prevalentemente di cinema, letteratura, teatro e storytelling. “Il Libro della Volpe” è il suo primo libro.