We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. Read more…
Saturday
07
APR

Trilogia SCUM

18:00
20:00
Libreria delle Donne di Bologna
Event organized by Libreria delle Donne di Bologna

Get Directions

Category
#var:page_name# cover

Sabato 7 aprile, ore 18.00

-----------------------------------------------------------------
Valerie Solanas
Trilogia SCUM
(Morellini, 2017)
a cura di Stefania Arcara e Deborah Ardilli
-----------------------------------------------------------------

Ne parleremo con Deborah Ardilli.
Nel corso della presentazione, per gentile concessione di Francesco Urbano Ragazzi e © Archivio Chiara Fumai, proiezione dell’opera video:
‘Chiara Fumai legge Valerie Solanas’
Introduce Chiara Pergola, artista, attivista, femminista.

Il volume, che raccoglie tutti gli scritti di Valerie Solanas, contiene, oltre al celebre 'Manifesto SCUM' in una nuova traduzione italiana basata sul testo integrale rivisto dall'autrice nel 1977: l'atto unico 'Up your ass' ('In culo a te'), il racconto 'Come conquistare la classe agiata. Prontuario per fanciulle' e la poesia 'L'ospedale psichiatrico di Bellview'.
Composta prima del risveglio della seconda ondata femminista degli anni Settanta, a cui ha fornito un impulso decisivo, l’opera di Solanas rivela tutta la sua straordinaria attualità. Con la sua verve polemica e provocatoria, cinica e incendiaria, anticipa temi politici e sociali dibattuti ancora oggi, tra i quali l’uso della tecnologia riproduttiva, l’esclusione delle donne dalla cultura, dall’arte, dalla scienza e dalle risorse economiche, il lavoro domestico non retribuito delle donne, il sessismo psichiatrico e la critica radicale all’eterosessualità obbligatoria.

"Di Valerie Solanas (1936 - 1988) sono state date molteplici definizioni: archetipo della femminista radicale, quintessenza dell’artista di avanguardia, ‘clochard del femmnismo’, folle.
La scrittura di Valerie Solanas – impudente, incendiaria, rabbiosa e tragicamente comica – sfugge a qualsiasi collocazione in una determinata corrente artistica o letteraria, allo stesso modo in cui l’autrice ha lottato tutta la vita per sfuggire alla camicia di forza delle etichette identitarie (e quella dei manicomi da cui evase per ben due volte)."
(Stefania Arcara, ‘Chi ha paura di Valerie Solanas?’ in Trilogia SCUM)

“La Solanas si è presa l’incomodo di odiare gli uomini, è da questo stress che le deriva la lucidità su di loro.”
(Carla Lonzi, ‘Mito della proposta culturale’, 1978)

“Perchè penso che sia importante per noi oggi ricordare Valerie Solanas, la sua vita e ciò che ci ha lasciato? Il fatto che io debba fare il nome di Andy Warhol per scrivere di lei risponde a questa domanda: il mondo è ancora degli uomini (ricchi).”
(Roxanne Dunbar-Ortiz, San Francisco Bay Guardian, 2000)