We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. Read more…
Wednesday
11
APR

Rurale gets sour on tour a Lortica

20:30
22:30
Lortica
Event organized by Lortica

Get Directions

Category
#var:page_name# cover

Care e cari Viandanti, qua andiamo dritti al punto senza scrivere troppe bagianate: QUESTA E' UNA DEGUSTAZIONE DOVE SI VOLERA' ALTISSIMO!!!

Perchè? Verrà a trovarci Lorenzo Guarino del Birrificio Rurale, uno dei mastri birrai più noti, più bravi e, aggiungiamo noi, più versatili del panorama nostrano: in pochi riescono a destreggiarsi a livelli di assoluta bravura in diversi stili, che spaziano dalle ale a birre a basse fermentazioni, da birre affumicate alle acide... e proprio di loro stiamo parlando.

Mercoledì prossimo ore 20,30 Lorenzo sarà qui a presentarci le sue Barrel Works di cui abbiamo avuto un assaggio un anno fa: ora arrivano le sorelle e riassiaggiamo la Barrel Works alla spina.

E in più noi non abbiamo resistito alla tentazione di mettere a confronto Gambrinus con Dioniso...

Degustazione guidata quindi in Bottega, costo della serata 16 euro.
Prenotazione consigliatisssssssima allo 051 5876455 o messaggio privato sulla nostra pagina Lortica.

Una spiegazione delle birre che andremo ad assaggiare:

"Andando in ordine cronologico, il primo passo è stata Barrel Works 1.0, che trae ispirazione dai Barley Wine storici, per cui abbiamo fatto maturare per un anno e mezzo in barrique e poi per il medesimo tempo in fusto/bottiglia Scarliga, volutamente "contaminata" con brett (appunto originariamente isolati da quelle tipologie di birre inglesi, da cui il nome).
La birra è stata "smontata" pezzo per pezzo dal tempo, il passaggio in legno nonchè il lento lavorio del brett tanto da trasformarla in qualcosa di profondamente differente, una ale molto forte da 9.5% abv ricca e complessa, lievemente acida.
Di questa birra abbiamo a disposizione alcuni poly da 30L e bottiglie da 0.375L.

Il secondo passo è stato Barrel Works 2.0.
Una Seta sour passata in barrique con aggiunta di purea di albicocca non pastorizzata, al fine di concedere una seconda vita a questa birra dal punto di vista microbiologico.
La frutta in questa birra non è da vedersi come elemento centrale del profilo organolettico, bensì un veicolo per colonizzare Seta Sour con una varietà di micro organismi che la trasformasse in una vera birra acida.
E il risultato ci conforta, tanto che questa è la radice di tutti i prossimi progetti in legno del birrificio.
Questa birra è purtroppo terminata, siccome se ne fece una sola barrique che ebbe una resa ridicola.

Ma appunto da Barrel Works 2.0 nasce il filone che caratterizzerà l'intero progetto, tanto finalmente da meritare un nome, Simphonia!
Simphonia, dicendolo con tutto rispetto per i colleghi belgi, mira ad essere una base acida per costruire delle birre in stile Geuze e acide alla frutta.
Nasce dalle lavorazioni di White Hops, sempre in doppia cotta, la cui prima lavorazione ha l'obiettivo di produrre un mosto simil lambic, e la seconda riportare quanto rimane in tank nei parametri White IPA.
La fermentazione totalmente in barrique è pseudo spontanea, con iniezione di aria non filtrata.
E qui c'è la connessione con Barrel Works 2.0, che durante le fasi tumultuose di fermentazione ci ha donato un mix microbiologico stupendo che da allora coltiviamo con tanto amore, che ha preso il nome de "Il Mostro"."

Venue

Lortica