We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. Read more…
Friday
23
MAR

Senzaspina: Sula Ventrebianco live + Nenne Dj Fotografico

22:30
01:00
Mamamu
Event organized by Mamamu

Get Directions

Category
#var:page_name# cover

“Senzaspina” è una rassegna musicale che si tiene ogni venerdì al Mamamu, in cui vari artisti cantano e suonano in totale assenza di corrente elettrica, quindi senza amplificazione.
L'atmosfera che si crea è unica, non c'è nessun filtro tra musicisti e pubblico, un vero e proprio concerto unplugged.
___
Sula Ventrebianco live
Venerdì 23 marzo
Start h. 22:30 | Free entry
A seguire: Dj Nenne
___
I Sula Ventrebianco si formano nel 2007 e già dopo le prime esibizioni arrivano i primi riconoscimenti. Nel 2008 vincono l’Italia Wave Campania esibendosi così a Livorno sul palco dell’Italia Wave Festival, vincono il premio ARCI al Festival degli Interpreti Alternative Version e partecipano al festival Farcisentire con il Teatro degli Orrori, Fratelli Calafuria e gli Zen Circus. Nel 2009 esce il disco “Cosa?!”. Lo stesso viene ottimamente recensito da addetti ai lavori e permette ai Sula di farsi iniziare a conoscere in giro per i club nazionali.

Nel 2010 vincono Marte Live Italia e vengono indicati come uno dei gruppi più interessanti della scena rock emergente italiana ed hanno la possibilità di condividere il palco con i migliori gruppi rock del momento. Alla fine dello stesso anno firmano un contratto con Ikebana Records, etichetta indipendente con la quale nell’Agosto 2012 registrano il loro nuovo lavoro ufficiale, “Via La Faccia”, disco registrato presso il Massive Arts Studio di Milano in presa diretta.
Il disco, uscito il 15 Gennaio e distribuito Venus, è supportato dal videoclip diretto da Jacopo Rondinelli (Teatro degli Orrori, Marlene Kuntz, Perturbazione, etc.) e dalla promozione di Lunatik. Da subito il disco viene ottimamente recensito dalle migliori riviste di settore.
I Sula Ventrebianco vengono citati come «band rivelazione dell’anno 2013»; sono intervistati ed ospitati per esibizioni live dalle migliori radio rock italiane (tra cui Radio Onda D’Urto, Radio Rumore, Radio Sherwood, Radio Rock ‘N’ Roll Milano…) e alla fine il loro tour raggiungerá le 100 date in tutta Italia.

La band partecipa alle semifinali del Primo Maggio Festival, ed il primo Giugno si esibisce al Meeting del Mare prima dei Ministri e Marta sui Tubi a cui segue un ricco calendario di date per il tour estivo, con partecipazioni a vari festival, tra cui Orzorock, Reload Festival, Radio Entropia Summer Fest, Mirto Rock (Marta sui Tubi), Le notti dell’aspide (Ministri), Pummarock (Meganoidi).
Ad Agosto vincono Think Music Contest 2013, concorso musicale legato al Thinkers Art Festival, che oltre ai tre mesi di promozione tramite l’ufficio stampa I Think, premette alla band di esibirsi per la seconda volta al MEI – Meeting degli Indipendenti.

A Novembre 2014 esce “Furente”, terzo lavoro in studio del gruppo che viene eletto come una delle uscite discografiche più interessanti dell’anno e recensito come “disco della Madonna” da Rockit (Leggi di piú…). Il disco viene stampato inizialmente in sole 500 copie in edizione numerata e limitata, andando completamente esaurito in pochi mesi.
Promosso dall’ufficio stampa Fleisch Agency e distribuito Goodfellas, Furente ottiene un autentico successo di critica e la band è invitata in molte radio per showcases, su tutti Radio Cittá Futura, Radio Cittá Aperta e Radio Popolare Roma 103.3.
Il Videoclip “Lingua Gonfia” girato da Dandaddy (I Cani, Marta sui Tubi, Bud Spencer BLues Explosion) entra in altra rotazione su Rocktv.
Il tour porta “gli uccellacci” a macinare chilometri e riempire locali, tanto che KeepOn li segnala tra le “live band rivelazione del 2015” (Leggi di piú…). Non a caso i Sula arrivano alla fase finale del 1MNEXT 2015 (contest per poter suonare al concertone del Primo Maggio Festival 2015 di Roma), dopo aver passato una fase di selezione di 680 gruppi e poi un’altra di 120, arrivando nei primi 12. Poco male, poiché vengono anche selezionati per poter suonare al Primo Maggio Taranto 2015 assieme a Marlene Kuntz, Subsonica, Caparezza, Bud Spencer Blues Explosion, LNRipley, e tanti altri.
Dopo un “Furente tour” di oltre 50 date nei club e festival italiani, producono in studio completamente in analogico “Piú niente”, con Alberto dei Verdena che ne cura i mix: “L’inverno sarà gelido. E se il ghiaccio non si scioglie, lo faremo a pezzi. Fino a quando non rimarrà più niente”.

Formazione in acustico:
Sasio: voce/chitarra
Giuseppe: chitarra/voce
Caterina: violino/voce

www.facebook.com/sulaventrebianco

VINYLMAN per gli amici nennedjfotografico alias Nenne Martongelli. Le sue attitudini musicali trovano spazio attraverso il mixing, a soli 11 anni quando il padre, per arredare il salotto di casa in modo originale, decise di comprare una consolle, un piatto Marantz con il pitch , un piatto Aiwa senza pitch, e un mix senza tagli di frequenza. Questo tipo di consolle sarà un ottima scuola per i primi anni. Nell’ inverno del 1984 inizia una collaborazione con radio club Arenella come dj speaker, mentre in estate comincia a prodigarsi proponendo il suo giovane stile nelle piccole discoteche del litorale Domitio tra le quali: il Tartaruga, il Marina residence ed altre… fu proprio in quell’ estate che grazie all’ aiuto dei suoi genitori, riuscì ad imbucarsi e ad entrare nel mitico Seven Up; l emozione fu talmente forte nel vedere quei laser che illuminavano le stelle, quei robot scintillanti, tutta quella gente di ogni età e di ogni estrazione sociale che restò bloccato dinanzi ad un disco volante guidato da un extraterrestre dj Manolo. Nell’ agosto del 1985 il Seven Up fu incendiato e nel giovane dj un senso di impotenza di fronte all’accaduto si trasformò in collera: il desiderio di rivivere tutto ciò che era il Seven Up resta ancor oggi per lui un sogno irrealizzato e una rabbia repressa.
Nel luglio 1986 si iscrive, quasi per gioco, a una gara per dj presso la discoteca Piccadilly di Baia Domitia qualificandosi al quinto posto su venti partecipanti mentre una cricca di amici sostenitori scontenti dell’ esito della gara gridava all’imbroglio, la giuria si meravigliava di vederlo felicissimo, non per il risultato della gara ma perché tra gli ospiti d’ onore c’era DJ Manolo che, premiati i primi tre con una targa, si rivolse a lui dicendogli: sei nato dj!
Anno 2009 ideatore del movimento ideologico Save The Viny

Venue

Mamamu