We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. Read more…
Saturday
24
MAR

Land Rover Day - L'Aquila-Amatrice

19:00
23:00

Get Directions

Category
#var:page_name# cover

Appuntamento in piazza del Duomo a l’Aquila, per il primo Land Rover Day del 2018.
Questa piazza è il nuovo cuore pulsante della Città delle 99 Cannelle (i 99 Castelli che la fondarono, nella metà del 1200), da qui sta ripartendo la rinascita sociale e culturale della città, duramente colpita dal sisma del 2009. Da qui abbiamo deciso di partire, per questa avventura tra i territori più belli e selvaggi del nostro Stivale e concluderla in un altro luogo simbolo: Amatrice. La cittadina reatina, anch’essa colpita da un sisma devastante nel 2016, ma che non si arrende e che come l’Aquila, pensiamo non vada lasciata sola. Porteremo il nostro piccolo contributo, organizzando il pranzo finale proprio all’interno della neonata “zona Food” di Amatrice. Un luogo dove caparbiamente la popolazione cerca di non disperdere il suo secolare patrimonio culinario, noto in tutto il mondo.

Non mancherà la visita al “Giardino degli Alberi”, pensato dal Registro Italiano Land Rover e realizzato grazie al contributo di Jaguar Land Rover Italia. Un gesto di solidarietà, piccolo ma significativo: ricreare un punto di aggregazione all’interno della cittadina. Un punto in cui le persone possano incontrarsi e ritrovarsi per poter ricostruire quel tessuto sociale, minato dalle distruzioni del terremoto.

L’Aquila è posta tra due tra i più importanti parchi dell’Appennino, come il Parco Nazionale del Sirente Velino e il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.
Ed è soprattutto in questo che si svilupperanno i tracciati in offroad. Percorsi studiati per essere affrontati da tutta la gamma Land Rover, dalle dinamiche Evoque e Discovery Sport, alle sempre agguerrite e inarrestabili Defender e Discovery. Appena usciti dall’abitato dell’Aquila inizia la scalata ai Monti Aquilani, tra panorami da cartolina, boschi e pianure dove non mancheranno fango e con tutta probabilità, anche un po’ di neve. Infatti saliremo fino a quota 1500 m s.l.m..
La giornata si concluderà ad Amatrice, nella neonata area Food, dove la secolare tradizione culinaria del borgo, chiuderà questa bellissima avventura.