We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. Read more…
Friday
11
MAY

Comunità di pratiche:la responsabilità educativa in welfare partecipativo

09:30
16:30

Get Directions

Category
#var:page_name# cover

“Comunità di pratiche: la responsabilità educativa in un welfare partecipativo e solidale.
Una giustizia per la comunità, nella comunità”

Programma
9:30
Saluti istituzionali

10:00
- Antonio Pappalardo (Direttore Centro Giustizia Minorile Toscana e Umbria)
- Patrizia Arbato (Direttore Ufficio servizio Sociale Minorenni
​- Luciana Silvestris (psicologa Altre Destinazioni “Progetto Re.Col - Riparazione comunità locale”
​- Sara Bodio e Fabiana Codiglioni (APS Risorse & Talenti) “Progetto C.r.e.s.c.o.” – L’approccio del Coaching Umanistico a vocazione comunitaria

10.30
- Mario Schermi - formatore dell'Istituto Centrale di Formazione, Dipartimento della Giustizia Minorile - Ministero della Giustizia

11.00
Pausa caffè

11:15
- Rosella De Leonibus Psicologa,
psicoterapeuta “Adulti e adolescenti: cinque parole per dirlo”
- Gaetano Mollo Professore ordinario di Filosofia dell’educazione - Università degli Studi di Perugia “Sistema a rete e responsabilità”
-Alessandra Valastro Professore associato di Istituzioni di diritto pubblico e Democrazia Partecipativa presso la Facoltà di Scienze Politiche - Università degli Studi di Perugia
- Enrico Fontana - Segreteria nazionale di Legambiente, con l’incarico di responsabile nazionale Economia civile, vicepresidente del Consorzio Libera Terra Mediterraneo
- Francesca Malafoglia Referente per l’Umbria di “Labsus, il Laboratorio per la sussidiarietà”


13.15/14.15 pausa pranzo

14.30/16.30
Tavola Rotonda
“La responsabilità educativa in un welfare partecipativo e solidale”

Moderatore: Mario Schermi
Partecipanti:
• Anna Rita Cosso – Vice Presidente Nazionale di Cittadinanzattiva
• Erminia Battista - Dirigente Medico - Azienda USL Umbria 1 - Promozione Salute nella Comunità
• Giannermete Romani- L'Olivo e la Ginestra - Associazione Culturale
• Max Calesini Coop Borgo Rete
• Referente TAVOLO DELLE ASSOCIAZIONI DEL CENTRO STORICO di Perugia
• Carla Barbarella Consorzio Alisei Coop Alisei Coop – Esperienze del Ri-abitare
• Luciana Silvestris - psicologa Altre Destinazioni “Progetto Re.Col - Riparazione comunità locale”
• Gabriele Biccini -Forum Giovani dell’Umbria
• Alfredo Fasola Bologna - BIOAGRTITURISMO TORRE COLOMBAIA Marsciano (Pg)
• Alessandra Valastro Professore associato di Istituzioni di diritto pubblico e
Democrazia Partecipativa presso la Facoltà di Scienze Politiche - Università degli Studi di Perugia
• Enrico Fontana - Segreteria nazionale di Legambiente, con l’incarico di responsabile nazionale Economia civile, vicepresidente del Consorzio Libera Terra Mediterraneo
• Gaetano Mollo Professore ordinario di Filosofia dell’educazione - Università degli Studi di Perugia
• Francesca Malafoglia
Referente per l’Umbria di “Labsus, il Laboratorio per la sussidiarietà”
Rosella De Leonibus Psicologa, psicoterapeuta
• Patrizia Arbato Direttore USSM Perugia

16.30 Conclusioni

Il seminario in questione si inscrive nella filosofia di intervento dell’Ufficio di servizio Sociale per i Minorenni dell’Umbria, orientata a valorizzazione il capitale sociale delle comunità locali , a costruire comunità di pratiche e modelli operativi sperimentali attraverso la messa in rete di esperienze, competenze e narrazioni di cui è espressione il territorio, al fine di promuovere armonici processi di crescita e di inclusione sociale dei minori e giovani adulti in carico alla Giustizia Minorile.
Il progetto in questione si fonda sul presupposto che si possa costruire un’alleanza tra istituzioni e territori, una visione comune, al fine di contribuire e concorrere al rilancio di un nuovo welfare partecipativo e solidale attraverso pratiche innovative finalizzate a fronteggiare il disagio e la devianza minorile e al contempo promuovere l’agio ed il benessere di giovani adolescenti e quindi del benessere collettivo.
Tale visione è protesa ad incrementare processi di “capacitazione” nel tessuto delle comunità, termine che riunisce in sé il concetto di “capacità” e di “azione” dei diversi attori che agiscono all’interno di contesti di vita reale in una prospettiva di inclusione e di crescita individuale e collettiva.
L’iniziativa è rivolta alle istituzioni, all’associazionismo locale, alle organizzazioni del privato sociale e del volontariato, ai soggetti culturalmente orientati alla cittadinanza attiva e all’inclusione sociale ed alla più ampia società civile organizzata.
In particolar modo, in questa fase, siamo interessati ad incontrare realtà e persone che si muovono con sensibilità ed attenzione nell’ambito della educazione alla sostenibilità, dei consumi e stili di vita sani e sostenibili, del consumo critico ed etico, delle economie della condivisione, economie solidali, sicurezza alimentare, nel contesto della sostenibilità abitativa ed ambientale (riduzione dei rifiuti e rigenerazione del ciclo dei rifiuti e tutela e protezione dell’ambiente), della cura e tutela degli animali, e di tutte le forme di cittadinanza attiva e pratiche civili, rigenerazione dei beni comuni per intestarci la responsabilità di proporre una certa idea di mondo e una visione di uomo eticamente orientata.

📌 Richiesta di Accreditamento all’Ordine degli Assistenti Sociali