We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. Read more…
Wednesday
11
APR

Giovanni Tommasi Ferroni "Rapsodie, capricci.."

18:00
18:00
Italarte
Event organized by Italarte

Get Directions

Category
#var:page_name# cover

È nato in una famiglia d'arte: il padre, è Riccardo Tommasi Ferroni, il nonno Leone Tommasi, lo zio Marcello Tommasi e la sorella Elena, pittrice, assieme alla quale ha compiuto i suoi esordi.
Fin dall'infanzia ha mostrato un'inclinazione per il disegno, frequentando lo studio del padre fin dall'età di 11 anni e prendendo lezioni dallo zio Marcello d'estate, nello studio della famiglia a Pietrasanta.
Le prime opere pittoriche risalgono a quando aveva 16 anni, ma la sua carriera di pittore iniziò dopo la fine del liceo classico , nel 1986, quando iniziò a lavorare presso lo studio paterno, studiando contemporaneamente Letteratura e Storia dell'Arte all'Università "La Sapienza" di Roma.Donald Kuspit ha definito la sua pittura: «Lussureggiante, virile, esotica», mentre Philippe Daverio, nella monografia dedicata all'artista e pubblicata in occasione della mostra "Giovanni Tommasi Ferroni - Collezione Hans Terbruggen" presso il museo "Jan van der Togt" di Amstelveen (Olanda) lo definisce "un pericoloso alchimista delle cose che stanno per succedere".
Edifici, eventi e figure storiche formano il punto di partenza dell'immaginazione dell'artista. Talvolta nelle pitture appaiono famosi edifici storici, come l'antica chiesa di San Marco a Venezia, presso la quale - elemento ricorrente in numerose opere del pittore .