We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. Read more…
Thursday
12
APR

Incontro con lo scrittore Bartolomeo Errera

17:30
20:00

Get Directions

Category
#var:page_name# cover

"Incontriamo gli Autori"
Bartolomeo Errera Mio figlio non parla più

Verrà presentato il libro di Bartolomeo Errera Mio figlio non parla più - Il Convivio Edizioni.

Una bugia è un vetro senza riflessi, uno specchio senza immagini. Il dolore e la disperazione di due genitori che assistono impotenti allo sconvolgimento delle loro vite, quando il figlio Totò, per ragioni incomprensibili, smette di parlare. Il suo mutismo inizia dalla prima elementare, al rientro a scuola dalle vacanze natalizie. Medici specialisti, psicoanalisti e perfino una logopedista non trovano alcun risultato. Sarà un grafologo, Giulio, un avvocato penalista che ha rinunciato alla professione, a individuare le ragioni del mutismo. Dalla storia di Totò dipenderanno le vite di tutti coloro che sono entrati in contatto con lui, soprattutto quella di Giulio.

All'incontro, oltre all'autore, saranno presenti per un dialogo: la Professoressa Gabrielle Maggio e la Psicologa Vera Maria Ferrandi.

Può un bambino di sei anni scegliere di non parlare più e di comunicare solo per iscritto? E può farlo con una determinazione incrollabile davvero insolita per un ragazzino della sua età? E' questo il mistero che cercano di risolvere, ma inutilmente, psicologi, logo terapisti e medici specialisti. Ci riuscirà un avvocato penalista esperto di grafologia ma quello che ricaverà dal suo successo sarà rancore e ingratitudine. Perché? A volte spalancare un sipario, svelare menzogne, mettere a nudo l'anima degli altri può essere molto pericoloso; è questo che ci racconta Bartolomeo Errera con una grande capacità di penetrazione nell'animo dei personaggi e con una tenuta narrativa dal buon ritmo incalzante. Il tema della "ricerca" è sempre una scelta imbattibile per catturare il lettore e condurlo per mano fino all'esito finale. Una lettera, "M", è la chiave per risolvere il mistero ma è anche il piccolo sasso che diventerà valanga e travolgerà tutti. Per la tecnica narrativa e per la profondità dei temi trattati, questo romanzo merita di essere letto e apprezzato.

Nadia Bertolani