We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. Read more…
Saturday
14
APR

Il suono delle Immagini

21:00
00:00
Spazio Teatro 89
Event organized by Spazio Teatro 89

Get Directions

Category
#var:page_name# cover

IL SUONO DELLE IMMAGINI

La condivisione di musica, immagini, spazi e intenti, è il proposito di questi due progetti musicali, da Roma e da Milano, che si incontrano sul palco di un teatro per dare vita ad uno spettacolo dove il mondo della musica strumentale incontra quello delle immagini mute, dove l’aria si riempie di suoni, di colori, e di suggestioni.

“LE IMMAGINI DELLA MUSICA”

Lo scopo è quello di stimolare le immagini dell'inconscio di chi ascolta, è un concerto in cui la musica diventa la colonna sonora per il film che si realizza nella mente di ogni ascoltatore.

Un momento quindi di distacco dalla quotidianità, dove ognuno, sull'onda della suggestione sonora, può concedersi alla propria fantasia, alle proprie emozioni. Il progetto è nato a Roma nel 1997 da un'idea del compositore/chitarrista Massimo Alviti, e del compositore/polistrumentista Alessandro Papotto. I due musicisti propongono un repertorio di musiche originali che sfiorano con leggerezza i mondi della Musica Classica, del Jazz, e della World Music.

Con questo progetto hanno pubblicato il disco “Le Immagini della Musica” e hanno partecipato a diverse manifestazioni internazionali tra cui "Festa della Musica", "Notte Bianca", "Stradarolo", "Acoustic Guitar International Meeting", “Cajas de Mùsica de Santander”. Numerose sono inoltre le collaborazioni con band come Avion Travel, Banco del Mutuo Soccorso, Indaco e con musicisti come Rodolfo Maltese (Banco), e Michele Ascolese (De Andrè).

Massimo Alviti – chitarrAlessandro Papotto – clarinetto, sassofono, flauto

“SINESTESIE”

Una moderna rilettura del rapporto tra musica e immagini tramite una fruizione insolita in cui alla potenza evocativa delle immagini si unisce la forte suggestione creata dalla musica dal vivo.

Affascinanti immagini del passato, tratte da rari documenti filmici del periodo del cinema muto direttamente dagli archivi della Cineteca Italiana, la più antica d'Italia, si alternano ad opere di autori che scelgono di esprimersi ancora oggi senza l'utilizzo della parola: Simone Massi e Julia Gromskaya.

Tra passato e presente un libero fluire di immagini che andranno a comporre sensazioni e una trama che ogni spettatore-ascoltatore sarà libero di ricamare a seconda della propria sensibilità. L’ensemble di questo concerto è nato nel 2010 per eseguire le composizioni del primo disco di Francesca Badalini che vanta un'attività quasi ventennale nell'ambito della musica per le immagini, con centinaia di Cineconcerti all'attivo presso, tra gli altri, il Teatro La Fenice di Venezia, “Festival del Cinema di Locarno”, “Festival du Cinéma Italien” ad Annecy, “Festival del cinema ritrovato”a Bologna, Festival “Castellinaria” a Bellinzona, “Le Giornate del Cinema Muto” di Pordenone, “Cinéma au Muséee” a Sousse.

Francesca Badalini – pianoforte
Aurora Bisanti – violino
Giulia Monti - violoncello