We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. Read more…
Sunday
08
APR

I panorami dallo Zucco di Manavello

08:00
19:00
Zainoinspalla
Event organized by Zainoinspalla

Get Directions

Category
#var:page_name# cover

Iscrizioni su www.zainoinspalla.it
domenica 8 Aprile 2018
Una cima 'piccola ma sincera' tra le Grigne e il lago di Como da vivere nei periodi considerati 'morti' per l'escursionismo. Ma è proprio in quei giorni che il tempo è più stabile, il cielo più terso e i panorami sono da mozzafiato.
Descrizione.
Ci sono alcune cime che qualcuno definirebbe "piccole ma sincere".
Lo Zucco di Manavello è decisamente una di queste: la sua modesta quota (supera di poco i 1000m) non le impedisce di regalare a chi le fa visita delle "sincere" emozioni.
Ma non devo essere solo io a pensarla così: infatti è proprio su questa cima che gli abitanti di Mandello hanno deciso di montare la stella cometa, che brilla nel periodo natalizio ed è ben visibile da quasi tutto il lago di Como.

La nostra escursione parte quindi da Rongio, da dove iniziano una nutrita serie di sentieri, che permettono l'esplorazione del lato occidentale del gruppo delle Grigne.
Per facile percorso nel bosco, tra castagni, carpini e frassini minori, raggiungeremo la baita del Manavello, splendido punto d'appoggio offerto dal comune di Mandello.

Il Grignone è una fotografia davanti ai nostri occhi, ma basta un modestissimo sforzo supplementare per raggiungere la vicina cima dello Zucco di Manavello.... e qui lasciamo sgranare le nostre pupille davanti allo spettacolo del lago di Como, dei monti del triangolo lariano, delle Grigne e, più in lontananza, dei 4000 Svizzeri (Allalinhorn, Alphubel e Weissmies).

Pausa alla baita e completeremo il giro scendendo dall'altro versante dello Zucco.
Una splendida gita fuori stagione, dedicata a chi piace vivere la montagna anche nei periodi non particolarmente battuti, ma occhio: il sentiero ha un tratto di salita decisamente in piedi e anche la discesa non scherza. Le bacchette possono essere di grande aiuto.