We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. Read more…
Wednesday
11
APR

L'anello di Codera e San Giorgio sul Traciolino

07:00
19:00
Zainoinspalla
Event organized by Zainoinspalla

Get Directions

Category
#var:page_name# cover

Iscrizioni su www.zainoinspalla.it
mercoledì 11 Aprile 2018
La mitica, unica, inimitabile Val Codera, dove c'è l'unico paese abitato tutto l'anno non raggiunto dalla strada.
Descrizione:
Codera è una piccola contrada di montagna ancora abitata, ma sempre più scarsamente, per tutto l'anno. La sua particolarità è che si può raggiungere solo a piedi. Infatti è collegata al fondovalle da una mulattiera e da una teleferica per i materiali.
Si percorre una continua successione di gradini. Un tracciato che via via presenta un panorama sempre più ampio verso valle, e sorprende il viandante per la sapienza e l'arditezza con cui è stato costruito sul ripido versante ovest della costiera che scende dal Pizzo di Prata. Anche se in tempi recenti il tracciato è stato protetto e reso più sicuro, resta sempre un percorso di rara suggestione.
Rinserrate sul ciglio del falsopiano che si addentra nella valle, le case di Codera vigilano sul vallone inciso dallo scorrere delle acque.

Fra le tante attrattive offerte al turista dalla Val Codera bisogna segnalare anche quella del piccolo ma ben organizzato Museo Etnografico vallivo. Il piccolo museo conserva numerose testimonianze della vita rurale della Val Codera e della piccola società che si è sviluppata fra le aspre pareti di granito che rinserrano la vallata.

Dopo il paese la valle si fa via via più aperta e mostra la sua totale bellezza. La chiudono le cime della Punta Sant'Anna e della Trubinasca che sono il confine con la Val Bondasca, in terra svizzera.
L'itinerario della nostra gita non prosegue oltre Codera. Per un sentierino che dal centro del paese scende verso le forre dei torrenti Codera e Landrogno, si arriva ai due ponti che in successione superano le forre e uniscono gli opposti versanti della valle. Per la loro arditezza sono una particolarità della gita.
Raggiunto l'altro versante si giunge, in breve, ad un sentiero, che corre in piano, contornando tutta la vallata e per l'escursionista diventa un riposante percorso fino a San Giorgio, adagiato su una piccola sella prativa con le sue case raccolte attorno alla chiesetta e alla fontana votiva.
Il posto è invitante e merita una piccola sosta.
La discesa si conclude a Novate Mezzola seguendo la mulattiera che procede con continui tornanti ricavati nel ripido costone roccioso.
Davanti si apre il panorama del sottostante Lago di Mezzola e della corona di montagne dell'Alto Lario.

Other events hosted by

Zainoinspalla

Other events by
Zainoinspalla