We use cookies to personalise content and ads, to provide social media features and to analyse our traffic. Read more…
Museo dell'emigrante di Roasio

Museo dell'emigrante di Roasio

Via Vittorio Veneto, 75, Roasio, 13060 (Vc), Italy

Get Directions

016387818

Categories
Now CLOSED
Work hours
MO closed SA 15:00 – 18:00
TU closed SU 15:00 – 18:00
WE closed
TH closed
FR closed
About Il museo è aperto da maggio ad ottobre sia il sabato che la domenica dalle 15:00 alle 18:00. Su prenotazione per gruppi, o visite fuori orario.
Museo dell'emigrante di Roasio cover
Mission Qui i nostri giovani e le future generazioni di Roasio, non importa dove la vita li porterà nel mondo, ritorneranno e ritroveranno le loro radici. 
Description Roasio è un piccolo paese in provincia di Vercelli posto sulle colline della Baraggia, sulla riva destra del torrente Rovasenda. I residenti al 09.10.2011, data dell’ultimo censimento nazionale, erano 2.416, ma oltre 600 ancora vivono e lavorano all’estero, secondo la tradizione dei padri, alimentando un’emigrazione che si perde nella notte dei tempi e delle generazioni. Risale alla seconda metà del Seicento la prima uscita dal territorio verso Roma e Torino, circa alla fine del Settecento quella di genere stagionale verso le Baragge, per la monda del riso a giugno-luglio e la mietitura a settembre. Tale movimento di massa durò per tutto il 19° secolo e riprese durante la prima e la seconda guerra mondiale. Verso il 1860 i roasiani si spinsero invece oltre le Alpi, in Francia e nella Svizzera romanda, dove operarono come manovali, muratori, decoratori d’interni e d’esterni, minatori nell’area siderurgica di Le Creusot (Francia). Dal 1890 esistono documenti e notizie di uomini espatriati per lavorare in campo edìle in America settentrionale e meridionale e in Africa, che da subito prese il sopravvento sugli altri Continenti, specialmente con il Sud Africa, l’Angola, il Congo Belga, il Mozambico, la Rhodesia, la Costa d’Oro, la Nigeria e l’Algeria. Ai costruttori di strade e ferrovie seguirono quelli dei grandi edifici pubblici e privati e delle loro impegnative infrastrutture di supporto, che portarono nel tempo alla creazione di vere e proprie dinastie imprenditoriali. Le loro realizzazioni testimoniano sul suolo straniero della loro competenza e delle loro forti capacità operative di gruppo, ovunque riconosciute ed elogiate.
Il “Museo dell’emigrante” di Roasio e il testo ad esso associato, "Il Paese con la valigia" a cura di Rosy Gualinetti, intendono rendere a tutti loro doverosa memoria.
Founded 2001

Similar places nearby